TURISMO 2.0 - Agenzia YES

Quante volte vi siete bloccati durante lo scroll della home di Facebook davanti ad un paesaggio magnifico o ad un video in una location da sogno?
Quante volte poi non avete espresso l’irrefrenabile desiderio di raggiungere quelle mete?
Non sono travel bloggers, ma anche quegli amici che postano pochissimo non resistono dal condividere il selfie vacanziero (anche solo in aeroporto)!
Ci lasciamo incantare da paesaggi magnifici in modo quasi ipnotico, guardiamo la geolocalizzazione ed ecco scelta la nostra prossima meta di viaggio.

Quindi i social media influenzano la scelta della meta delle nostre vacanze?
Assolutamente si!

Foto e video emozionali suscitano in noi la voglia (e il bisogno) di vivere anche noi quelle stesse emozioni che solo un paesaggio meraviglioso può suscitare.
Ovviamente i brand e le aziende turistiche lo sanno bene e il raggiungimento dell’obiettivo “prenota le tue vacanze con noi”, passa in primis dalla condivisione.
Un video di uno spettacolo mozzafiato diventa facilmente virale e l’inbound marketing trova facilmente il suo spazio.

Così i social sono diventati i luoghi in cui gli utenti prendono spunto per le proprie vacanze, comparano prezzi, pianificano le tappe e leggono recensioni, non solo nelle travel community.
Questo ha sostituito in gran parte il vecchio passaparola e le vecchie guide turistiche.
I dati, ad oggi, registrano il 15% di utenti altamente influenzati dai post su Facebook, seguiti da un 13% di follower su Instagram.

Beh, noi che stiamo sempre sui social abbiamo già preparato le valigie! ????